Skin Background

Home MercatoNews Tadej Pogačar accompagnato da un Carthago c-compactline

Tadej Pogačar accompagnato da un Carthago c-compactline

by Redazione
3 minutes read

Il tema della bicicletta declinato nelle diverse sfaccettatura  è un mondo che affascina ed interessa anche il camperista e il caravanista. Tra loro non mancano poi gli appassionati di ciclismo e il binomio camper + bici anche a livello agonistico è sempre più praticato anche dagli stessi corridori che utilizzano il camper come base logistica e di relax dopo aver eseguito una tappa ciclistica.

Con il suo secondo posto nelle corse più famose al mondo, il ciclista sloveno e partner di Carthago Tadej Pogačar ancora una volta ha dimostrato la sua classe eccezionale, nonostante una caduta dalle conseguenze pesanti in primavera, arrivando al secondo posto al Tour de France con e due tappe vinte.

Su e giù dalle scale anziché in sella a macinare chilometri: la frattura del polso dopo la caduta durante una gara di fine aprile ha ridimensionato drasticamente la preparazione per il Tour de France. E questo valorizza ancora di più l’impresa che l’asso delle due ruote Tadej Pogačar ha compiuto al Tour de France: secondo, come l’anno scorso. Ma non è tutto, ha vinto anche due tappe e ha concluso il Tour de France il 23 luglio per la quarta volta di seguito con il titolo di migliore professionista giovane. Il bilancio di Pogačar nella leggendaria corsa francese è di due vittorie e due secondi posti in quattro anni, davvero impressionante.

Carthago segue anche quest’anno il campione mondiale nei suoi successi con un c-compactline. Anche Carthago, con i suoi camper di classe Premium, è abituata a vincere. Tra i numerosi successi, uno su tutti lo dimostra quest’anno: di nuovo due volte vincitore nella scelta del camper dell’anno. La dimostrazione di quanto sia stretto il legame ormai consolidato da anni tra la star delle due ruote e Carthago è stato in particolare un evento dell’anno scorso: in occasione della consegna di un camper personalizzato, Tadej Pogačar ha pedalato con oltre 200 dipendenti Carthago dallo stabilimento di Odranci fino al secondo stabilimento sloveno del gruppo, inaugurato da poco a Ormož.

Carthago c-compactline: agile e snello come un ciclista

Il camper di Tadej Pogačar ha una decorazione inconfondibile, che lo rende un pezzo unico: l’immagine del ciclista nel momento della vittoria e il suo autografo in formato gigante. Il professionista del ciclismo e il camper sono una coppia perfetta, entrambi slanciati e ben allenati. Con una larghezza della cellula di appena 2,12 metri, il modello integrale Carthago c-compactline ha una struttura robusta, con costruzione superleggera e a risparmio energetico. Grazie al telaio ribassato AL-KO, un doppio pavimento reale e una cellula molto resistente con la stessa tecnologia dei liner, il c-compactline affronta senza problemi anche tappe lunghe e impegnative, proprio come il fuoriclasse del ciclismo mondiale Tadej Pogačar durante il Tour de France e le tante altre corse portate a termine con grandi successi.

Ti potrebbe interessare anche...

Dal 2009 il magazine e la piattaforma web multicanale che informano e accompagnano gli appassionati dei viaggi itineranti e in libertà con camper e caravan.

L’informazione qualificata e puntuale per scoprire le opportunità e raccontare le cronache del caravanning nelle diverse declinazioni; dalla produzione dei veicoli ricreazionali alla tecnica e al mondo degli accessori, dalla scoperta dei territori in chiave enpleinair alle opportunità di accoglienza e servizi integrati per il turista.

Ogni mese informiamo tramite il magazine, quotidianamente attraverso questo sito con la passione, la dedizione e il rispetto per una informazione libera e qualificata.

ULTIMI ARTICOLI

Copyright © CamperPress Testata giornalistica iscritta al ROC n.18412 Codice ISSN:2036-668X Editore: Diapason Comunicazione
PI 02312160787