Il Borgo di Corinaldo

A Corinaldo, nelle Marche, è presente  Il Pozzo della Polenta risalente al XV secolo e ricostruito però nel 1980 che si trova sulla Piaggia, la storica scalinata del borgo marchigiano.
Fatto in antichità su progetto del tiranno Antonello Accattabriga di fornire acqua potabile al borgo, è al centro della leggenda popolare secondo la quale un uomo, involontariamente, fece cadere nel pozzo un sacco di farina di mais, trasformando così il pozzo in un paiolo per la polenta.

E così che inizia la tradizione della Contesa del Pozzo della Polenta, un palio in costumi storici del Cinquecento che vede coinvolti i vari rioni del borgo, e che ha come “trofeo” proprio il possesso del Pozzo, nel quale, appunto, la leggenda vuole che si preparò una grande polentata.

La cinta muraria e i torrioni di Corinaldo sono la perla e il vanto del centro storico corinaldese, dove la fusione e l’armonia architettonica tra medioevo e rinascimento è palese e perfetta. Provate a salire su essi: magari potreste scorgere un manipolo di soldati in lontananza…

Il borgo marchigiano di Corinaldo è inserito tra i comuni: I Borghi più belli d’Italia, Comune Bandiera Arancione e Comune Amico del Turismo Itinerante

Uff. Turismo:  Dall’1 aprile al 31 ottobre l’ufficio è aperto tutti i giorni con orario:

dal lunedì al venerdì: 10:00 – 12:30 e 15:30 – 19:00  / Sabato e Domenica: 10:00 – 13:00 e 14:00 – 19:00

Tel: +39 071 7978636 Fax: +39 071-7978043 iat1@corinaldo.it

Largo XVII Settembre 1860, n° 1-2 Corinaldo (AN)

Comments are closed.