Airtronic alla seconda generazione

Eberspächer presenta  la seconda generazione di Airtronic quasi in contemporanea al Caravan Salon di Düsseldorf e al Salone del Camper di Parma: un ulteriore affinamento di un prodotto ancora vincente, che con poche ma importanti modifiche conferma la leadership di Eberspächer nel settore dei riscaldatori ad aria di piccola e media potenza, in tutti i segmenti di applicazione.

Il riscaldatore a combustibile Airtronic 2 arriva in Italia in occasione del Salone del Camper, a quasi 18 anni dal lancio del suo predecessore, per migliorare ulteriormente un prodotto ancora sulla cresta dell’onda.

 

Dietro a un aspetto sostanzialmente identico – solo un esperto riuscirebbe ad occhio a distinguere le due versioni – si nascondono poche ma importanti modifiche che permettono alla famiglia di riscaldatori d’aria Eberspächer di mantenersi sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza.

Innanzitutto il nuovo motore brushless, che garantisce una durata superiore alle 5.000 ore di utilizzo: un tempo in linea con le esigenze di un’utenza professionale – quale quella dei grossi camion che contano su Airtronic per pernottare al caldo a qualunque latitudine durante tutti i giorni della stagione invernale – e addirittura esagerato rispetto all’utilizzo tipico dei veicoli ricreazionali, per i quali l’usura del motore non ha mai rappresentato un problema.

La seconda grossa novità è il sensore di altitudine integrato: il dispositivo, fino ad oggi disponibile solo come optional, che ottimizza la combustione in modo automatico permettendo l’utilizzo continuativo del riscaldatore fino a 3.000 metri di quota. In questo caso, un grosso vantaggio per l’applicazione sul veicolo ricreazionale, soprattutto per gli amanti della montagna e degli sport invernali, che più di tutti apprezzano l’autonomia e l’affidabilità dei riscaldatori a gasolio.

Ancora più silenzioso

Ma le novità non finiscono qui: ad esempio, Airtronic 2 è in grado ora di variare la sua potenza tra il minimo e il massimo in modo continuo. Una caratteristica che migliora non solo il comfort termico ma anche quello acustico. Un contributo in questo senso viene anche dalla nuova pompa dosatrice, che è stata ulteriormente ottimizzata: il “ticchettio” che si percepiva sui modelli precedenti durante il pompaggio del combustibile è ormai solo un ricordo.

Tutte queste caratteristiche fanno di Airtronic 2 il riscaldatore ideale per gli appassionati delle vacanze in camper: un’evoluzione che certamente sarà apprezzata dai costruttori, sempre attenti alle evoluzioni tecniche, che già installano Airtronic in primo impianto come unico sistema di riscaldamento sui van. Ma anche dai camperisti che potranno, come accade sempre più spesso, installare il piccolo riscaldatore in aftermarket, a supporto o come alternativa alla stufa a gas di serie, per ridurre fino al 70% il consumo di gas e con esso la frequenza del cambio delle bombole. Airtronic, infatti, riscalda l’abitacolo velocemente utilizzando il gasolio del serbatoio, e grazie al basso consumo di energia elettrica e di combustibile è adatto anche per un tempo di funzionamento lungo. Con le sue dimensioni compatte può essere facilmente collocato anche all’esterno, sotto il telaio, o nel doppio pavimento del veicolo

Controllo intuitivo con EasyStart Pro

Airtronic 2 comunica con l’unità di controllo tramite il CAN Bus, il sistema di comunicazione veloce e flessibile utilizzato in tutte le autovetture. Per questo motivo, insieme al riscaldatore Eberspächer lancia sul mercato EasyStart Pro: un comando completamente nuovo, che permette di controllare il riscaldatore in modo estremamente intuitivo grazie a un unico grande pulsante. Un anello LED multicolore attorno al pulsante di funzionamento indica la modalità attiva (riscaldamento o ventilazione), mentre il sensore di temperatura integrato consente di controllare la temperatura in modo preciso senza la necessità di ricorrere al vecchio e antiestetico sensore aggiuntivo.

In sintesi:

  • Maggiore durata grazie al motore brushless
  • Combustione ottimale a qualunque altitudine grazie al sensore integrato
  • Riscaldamento piacevolmente silenzioso

Comments are closed.