Pronti, partenza, via!

E’ bene ricordarsi che le vacanze che ci attendono saranno tanto più serene e soddisfacenti quanto più cura metteremo nella preparazione del viaggio stesso anche sotto tutti gli altri aspetti logistici.

Il conto alla rovescia per le nostre vacanze è iniziato, per altri le sospirate vacanze estive svolgono al termine o già concluse, ma per chi è in procinto di partire ci sono tante cose da mettere a punto. Ma è bene ricordarsi che le vacanze che ci attendono saranno tanto più serene e soddisfacenti quanto più cura metteremo nella preparazione del viaggio stesso anche sotto tutti gli altri aspetti logistici. Senza dubbio la maggior parte dei camperisti si è già trovato alle prese con i numerosi preparativi che precedono il viaggio estivo e per loro i consigli che seguono saranno soltanto un utile promemoria; per tutti gli altri, cioè per i neofiti che sempre più si avvicinano al meraviglioso mondo del plein air e, perché no, per tutti coloro che sognano un giorno di entrarci, potranno essere invece il punto di partenza che conduce verso vacanze serene e appaganti. Vediamo, quindi, di dare corpo ai principali argomenti che riguardano la preparazione di un viaggio in camper.

 Dal meccanico e non solo

Esaminiamo attentamente tutto il veicolo almeno una volta l’anno, proprio prima di partire per un lungo viaggio come quello estivo, anche se appare tutto a posto; e facciamolo con l’aiuto di un meccanico, per la parte cabina – motore – meccanica, e di un tecnico specializzato nella manutenzione delle cellule abitative per la parte “casa” (le due parti necessitano di personale con diversa esperienza). Ecco alcuni consigli in dettaglio.

Ø Motore: verificare dal meccanico filtri, livello olio, eventuali presenze di perdite di olio, ingrassaggio; considerate anche i chilometri da percorrere e non fidatevi dei chilometraggi massimi sbandierati dalle pubblicità degli oli motore! Meglio un cambio d’olio prima che danni dopo.

Ø Freni: fate controllare attentamente lo stato d’uso di pastiglie, dischi e ganasce; in caso di dubbi sostituire senza pietà; la sicurezza vostra e della vostra famiglia non ha prezzo!

Ø Ammortizzatori: verificare che non siano esauriti e che il molleggio sia adeguato; ammortizzatori scarichi o rotti possono compromettere la sicurezza e la stabilità del camper e non solo il suo molleggio, soprattutto quando si viaggia a pieno carico.

Ø Batterie: verificare lo stato e gli eventuali livelli; se sono andate giù più volte, meglio sostituire in Italia dal proprio elettrauto di fiducia una batteria che altrove può anche risultare difficile trovare per l’amperaggio o la dimensione (a noi è capitato in Irlanda!), e questo al di là del prezzo.

Ø Pneumatici: affidate il controllo delle spalle e delle sagome a un bravo gommista che potrà consigliarvi quando è necessario sostituirli; non montate pneumatici di tipo diverso e verificate sempre che i dati riportati su ogni pneumatico corrispondano a quelli trascritti sul libretto di circolazione; controllate spesso la pressione, rispettando i valori previsti nella tabella pubblicata dal produttore in quanto i nostri camper sono veicoli impegnati in viaggi lunghi e/o in sovrappeso.

Ø Ruota di scorta e martinetto: se il camper è dotato di ruota di scorta verificate che il martinetto alza-veicolo funzioni e che voi lo sappiate usare; altrimenti non sarete in grado di cambiare all’occorrenza un pneumatico forato; ovviamente se non siete in grado di prelevare la gomma di scorta dal suo alloggiamento originario (sotto il camper), sistematela nel gavone di coda per prenderla con molta maggiore facilità: non si sa mai.

Ø Aria condizionata: controllate che funzioni e che sia carico di gas il

… continua a leggere l’articolo nel N.355/356 di CAMPERPRESS!

Comments are closed.