Forte di Fenestrelle, la muraglia piemontese

Il Forte di Finestrelle è una grande opera di ingegneria militare voluta dal re Vittorio Amedeo II e si trova in Val Chisone, in provincia di Torino progettata all’ingegnere Ignazio Bertola d’Exilles che darà il via alla fortificazione alpina più grande d’Europa. Era il 1728 e l’opera serviva a difendere il territorio dal nemico creando un dislivello di oltre 600 metri e articolata in tre forti (il San Carlo, il Tre Denti e il Delle Valli), uniti tra di loro attraverso percorsi interni ed esterni per oltre 3 km di lunghezza. Ogni singola costruzione è stata progettata e realizzata per rimanere autonoma e svincolata dalle altre in caso di attacco. La fortezza è costituita poi da sette ridotte nonché da ponti, polveriere e magazzini. L’opera più affascinante di questo luogo è rappresentata sicuramente dalla Scala Coperta, composta da 4000 gradini, che risale la montagna e che corre lungo una galleria su cui si aprono delle feritoie.

Per raggiungerla

Dopo un’imponente opera di intervento e di ripristino della struttura, oggi è possibile visitare il  Forte di Fenestrelle scegliendo tra tre diversi itinerari di visita. La Passeggiata Reale è il cammino più lungo, entusiasmante e completo (7 ore di durata) attraverso il quale è possibile percorrere una parte della Scala Coperta e la Scala Reale, più panoramica della prima perché costruita a cielo aperto, fino ad arrivare al punto più alto della fortificazione e ridiscendere attraverso una mulattiera denominata ‘la strada dei cannoni’. Il percorso, faticoso per il numero considerevole di gradini, è affascinante per i punti panoramici che tocca e per l’importanza storico-ingegneristica della fortezza. È possibile anche effettuare visite più brevi e meno impegnative che prevedono una durata inferiore.

In camper 
Da Torino immettersi sulla tangenziale in direzione Pinerolo (e poi all’altezza di Pinerolo, senza uscire dalla tangenziale, seguire le indicazioni per Sestriere). A Perosa Argentina si prosegue sulla strada statale n. SSR 23 fino a Fenestrelle.

Chi arriva dalla Val di Susa si deve immettere sulla strada statale n. 24 (SSR24) in direzione Cesana Torinese e seguire la strada statale n. 23 (SSR23) in direzione Sestriere e proseguire verso Fenestrelle.

Fenestrelle è inoltre facilmente accessibile dalla Francia attraverso il colle del Sestriere, utilizzando il valico del Monginevro o il traforo autostradale del Frejus.

Autobus urbano:
Dal centro di Torino, è possibile raggiungere direttamente Fenestrelle grazie agli autobus della Sapav, la cui fermata più comoda è situata in Corso Vittorio Emanuele II angolo via Sacchi (di fianco alla stazione di Porta Nuova). Il biglietto si può fare al bar vicino alla fermata, oppure direttamente sull’autobus ma con una maggiorazione del prezzo. La linea è quella per Sestriere (passa da Pinerolo e Perosa Argentina). Gli orari, con partenza da Torino sono: 6:50; 7:35; 8:30; 11:40; 13:20; 15:20 ( è sempre meglio controllare gli aggiornamenti sul sito www.sapav.it alla voce linea Torino – Sestriere, telefonare al numero 800.801.901).

Orari di visita 
I volontari dell’Associazione Progetto San Carlo – Forte di Fenestrelle ONLUS si occupano della gestione delle visite alla Fortezza offrendo diversi tipi di visite guidate:
  • La passeggiata Reale: consiste nella visita completa della Fortezza, della durata di circa 7 ore. E’ un itinerario dal taglio escursionistico. Costo: 12 euro. Ridotto: 10 euro.
  • Viaggio affascinante dentro le mura: visita della durata di 3 ore, che prevede un approfondimento della storia e della cultura della valle e del Forte. Costo: 7,50 euro. Ridotto: 6 euro.
  • Visita breve: durata circa 1 ora. Costo: 5 euro.

All’interno della Fortezza sono inoltre presenti tre musei:

  • Gli animali del Governatore: collezione di oltre 200 animali imbalsamati
  • III reggimento Alpini: conserva cimeli appartenenti al reggimento creato nel 1885.
  • Torture medievali: più di 60 strumenti di tortura d’epoca

Le visite vanno prenotate precedentemente telefonando al numero 0121 83600.

 

Comments are closed.