Due caravan Hobby a -18°

Niente camera climatica, niente ghiaccio artificiale ma neve vera e un gelo costante a due cifre negative: Hobby ha messo a dura prova due caravan in condizioni subartiche in Svezia, al Circolo Polare Artico.

Per Jokkmokk, una cittadina nella Svezia settentrionale, gennaio e febbraio sono i mesi più freddi dell’anno. Non è raro, infatti, che le temperature nella Lapponia svedese scendano sotto i 20 gradi Celsius in questa stagione. Nonostante questo, la capitale dei Sami, il nome con il quale i lapponi chiamano il loro popolo, è una destinazione turisticamente attraente, specialmente in inverno. In particolare all’inizio di febbraio, quando nella comunità, normalmente di circa 3000 abitanti, si tiene il tradizionale mercato invernale che richiama 40.000 turisti verso il Circolo Polare Artico, in occasione dei tre giorni del tradizionale Festival dei Sami.

In linea con la secolare tradizione nomade dei popoli della Lapponia, i concessionari Hobby svedesi hanno intrapreso un tour invernale del loro Paese per presentare i nuovi modelli e metterli alla prova in condizioni di temperatura invernale proibitive. I veicoli scelti per il test sono stati le caravan KFU 650 e KWFU 720, entrambe della gamma Prestige. A Jokkmokk, i visitatori del mercato invernale hanno così potuto verificare le elevate prestazioni di vivibilità, anche in condizioni climatiche invernali estreme, della nuova generazione di caravan Hobby.

Comments are closed.