Agliè, quel piccolo comune del Canavese

Agliè è un piccolo comune canavesano in provincia di Torino, posto a 330 metri sul l. m., conta circa 2600 abitanti detti: ALLADIESI, dall’antica denominazione del borgo, ma a differenza delle sue dimensioni, è una realtà ricca di storia, arte, cultura e tradizioni. Le prime notizie su questo comune, risalgono alla fine dell’anno 1000, l’antico nome del paese era ALLADIUM derivante dal Gladio (corta spada romana). Il Castello, assolutamente da non perdere, spicca per la sua imponenza e per la sua storia, più volte ristrutturato, per le battaglie succedutesi nel tempo, dal 1750 proprietà di casa Savoia ha ospitato i vari eredi di questo Casato fino al 1939, anno in cui la residenza è stata venduta allo Stato Italiano. Non mancano le chiese, come quella di S. Maria ad Nives (Madonna della Neve) e di San Massimo, che è la parrocchiale, un’opera meravigliosa rifinita dal Bolina, famosa per gli affreschi e gli altari. San Gaudenzio, l’antica parrocchiale, contiene le spoglie del poeta Guido Gozzano. Di diversa conformazione è la chiesa di Santa Marta, realizzata in stile Barocco piemontese dall’architetto Costanzo Michela, celebre per la facciata. Mentre il Santuario, di Santa Maria della Rotonda, realizzato tra il ‘500 ed il ‘600, oggi viene utilizzato per il recupero dei tossicodipendenti. Altra chiesa realizzata in stile Barocco è quella della Madonna delle Grazie, detta anche dei Trè Ciuchè edificata nella metà del 1700 sulle pendici della collina di Maccugnano. Per ultimo ma non per importanza, il Meleto residenza del poeta, Guido Gozzano che ancora oggi, conserva la bellezza e lo stile di un tempo.

Da vedere – Il Lago di Gerbola

Lasciando Piazza Mautino e svoltando a destra si percorre la strada per Cuceglio che nel primo tratto costeggia il muro di cinta del Parco del Castello. Dopo circa 1 Km (dopo la salita) a destra si trova la strada che porta al lago della Gerbola nascosto alla vista degli alberi. Vi si pratica la pesca sportiva.

 

 

Museo del Castello Ducale  in Piazza Castello 2  tel. 0124.330102 ingresso a pagamento

Comments are closed.