Spagna/ El Caminito del Rey

In Andalusia, nei pressi di Malaga esiste un percorso lungo quasi 8km che, un tempo, era considerato tra i più pericolosi del mondo. Era, perché oggi è completamente agibile e premiato con Premio Europa Nostra per incentivare la tutela del Patrimonio Sebbene sia più sicura, una cosa non è cambiata: l’esperienza unica di camminare su passerelle costruite su gole a oltre 100 metri d’altezza e godere panorami di estrema bellezza come la Gola dei gitane con 700 metri di profondità popolato da uccelli  come il capo vaccaio, il grifone e l’aquila reale, ma anche stambecchi, volpi, ghiri…).

Tempi di percorrenza

Il sentiero è lineare e per percorrerlo occorrono almeno 4-5 ore. In ogni caso esiste un servizio di navette che collegano tra loro gli accessi nord e sud. E’ necessario pagare il biglietto volendo è possibile prenotarlo cliccando sulla pagina web ufficiale dove sono reperibili anche altre informazioni utili come gli orari d’apertura, come  raggiungerlo (oltre che in camper o i auto si può optare per il treno, perché la stazione di El Chorro è vicina al Caminito e dispone di collegamenti con città come Malaga e Siviglia).

Dopo il sentiero si visitano i territori di… Perché non allagare le conoscenze del territorio? A pochi passi, infatti, è possibile visitare la Valle del Guadalhorce, la Guadalteba, e Antequera. Se poi la tua voglia di avventura e sport non è stata ancora appagata  puoi rivolgerti a una delle imprese che organizzano attività acquatiche nei bacini vicini o fare ancora trekking percorrendo una delle tappe della Gran Senda di Malaga. Se invece preferisci qualcosa di più cittadino e culturale (o, se la stagione lo consente, un bel tuffo in mare), ricorda che la città di Malaga si trova a meno di 50 chilometri di distanza.

 

Comments are closed.